Seleziona una pagina

L’eau et la santé a Kisanji

Contesto

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) secondo le proiezioni demografiche dell’Istituto Nazionale di Statistica (INS) ha una popolazione stimata di 81.680.000 abitanti (2015) con un tasso di crescita del 3% l’anno.
Circa il 70% della popolazione della RDC vive al di sotto della soglia di povertà, il 52% di essi vive in condizioni di estrema povertà.

L'accesso all'acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari rimane una delle maggiori sfide nella RDC. Il “Piano d'azione umanitario per la RDC (elaborato nel 2012) afferma che il 53% della popolazione (circa 37 milioni di congolesi) non ha accesso all'acqua potabile.

Il settore WASH ( WAter, Sanitation and Hygiene) nella RDC è caratterizzato da insalubrità, scarso accesso all'acqua potabile e scarsa educazione popolare in materia di igiene, con notevoli disparità tra aree urbane e rurali. Tale quadro è responsabile della diffusione di molte malattie e morti.

Obiettivo

Al termine del progetto Kisanji è un "Village Assaini" (villaggio pulito), in linea con la “Stratégie Nationale en matière d’EHA” e ha completato il “Programme National Villages et Ecoles Assainis”

Strategie, materiali e metodi

La strategia che è alla base della realizzazione del progetto è stata vicariata dal Consorzio WASH RDC: un programma per la promozione di soluzioni sostenibili adattate ai bisogni di acqua, servizi igienici e servizi igienico-sanitari delle popolazioni rurali della Repubblica Democratica del Congo.

Apdam - Logo
Share This