INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE 

Internazionalizzazione Professioni Sanitarie

COSA 

Favorire il processo di internazionalizzazione delle professioni sanitarie, con particolare attenzione all’infermiere, il professionista sanitario numericamente più diffuso al mondo.

Il costante e rilevante aumento dei fenomeni migratori, insieme ai crescenti conflitti e atti di violenza tra diverse culture e nazioni, hanno influito significativamente sulla necessità di un’infermieristica transculturale e aperta al mondo. Gli infermieri in queste situazioni sono chiamati a prestare assistenza a persone portatrici di valori politici, culturali e religiosi molto diversi tra loro e spesso differenti dai propri: per questo diventa fondamentale possedere competenze transculturali. Diviene, quindi, necessario investire in politiche di “ampliamento degli orizzonti” già durante il percorso formativo accademico ed avere una visione globale, competente e promotrice di un’assistenza infermieristica di qualità e di politiche sanitarie accessibili e aderenti ai contesti a livello globale.

QUANDO

2015-2017

DOVE

Polo didattico San Luigi della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Torino – Facoltà di Medicina dell’Università di Kikwit in Repubblica Democratica del Congo.

Il progetto si è sviluppato grazie alla creazione di un partenariato internazionale tra il Corso di Laurea in Infermieristica Polo didattico San Luigi della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Torino  e l’Institut Superieure de Technique Medicales della Facoltà di Medicina dell’Università di Kikwit in Repubblica Democratica del Congo. 

COME

Attività formative e didattiche, tirocinio in Repubblica Democratica del Congo.

Il percorso si è sviluppato attraverso diverse attività che promuovono l’internazionalizzazione della professione infermieristica

Per gli studenti italiani di Infermieristica sono stati organizzati dei seminari che hanno affrontano le seguenti tematiche: 

  • l’Internazionalizzazione della professione sanitaria (in riferimento ai dettami del WHO dell’OCSE e dell’ICN);
  • Storia e buone prassi della Cooperazione Internazionale dello sviluppo;
  • Governance della Salute Globale (concetti, attori, principi e Primary Healt Care);
  • Cenni sulla salute materno infantile e sulla malnutrizione.

Al termine delle attività formative e didattiche il percorso si conclude con un  tirocinio in Repubblica Democratica del Congo e l’accoglienza di studenti infermieri provenienti dall’Università di Kikwit. 

Il progetto ha predisposto, inoltre, attività che aumentano l’internazionalità delle due università attrici del partenariato grazie alla condivisione di progetti di ricerca e allo scambio tra i docenti per favorire lo sviluppo dei modelli pedagogici.

Finanziato da fondi propri

Apdam - Logo
Share This